Estate in città

1 disponibili

Anno: 2015

Dimensione: 100×100 cm

Ingredienti: Peperoncino, peperoncini peruviani, bacche di ginepro, radice di liquirizia, malva

I colori dell’opera

Licia-Fusai_categoria-Marrone

Contattami per maggiori informazioni
Categorie: ,

Descrizione

Il sole brilla sempre soprattutto d’estate, anche quando le città sono deserte e un po’ tristi. Ma la grande stella capace di stimolare il buon umore ed energie positive, con la sua accecante luminosità e il calore della stagione estiva, invade le strade e le rallegra. Ho voluto sottolineare l’immagine del sole che per me rappresenta il più potente aiuto e beneficio per l’umore.

Peperoncino E’ il prodotto della terra scaramantico per eccellenza, più ancora del quadrifoglio e delle coccinelle, soprattutto nelle regioni dell’Italia meridionale. Il potere di portafortuna di questo ortaggio dal vivido colore rosso che evoca virilità e forza fisica, è dato probabilmente dalla sua forma che lo assimila al corno; e il potere del corno è dovuto alla sua forma fallica, altro simbolo scaramantico. La convinzione che il cornetto rosso porti fortuna risale all’epoca preistorica, quando l’uomo primitivo associava la potenza fisica degli animali alla grandezza delle loro corna. Per secoli audaci condottieri si fecero raffigurare con questi ornamenti sul capo, in quanto le corna erano considerate non solo emblema di potere, ma addirittura erano simboli di appartenenza e discendenza divina.
Peperoncino peruviano Il peperoncino peruviano, dall’intenso profumo, si differenzia da quello nostrano oltre che dal sapore (un po’ più dolce e delicato) anche dal colore che in piena maturazione tende all’arancione.

Bacche di ginepro Il ginepro ha numerose virtù per il benessere fisico: masticarne le bacche facilita la digestione, ed è un antisettico naturale per le vie urinarie e respiratorie (utile per la cura della calcolosi, per sedare la tosse o come espettorante) e ha proprietà antireumatiche.

Radice di liquirizia La radice di liquirizia dal sapore intenso e quasi piccante è piacevole da sciogliere in bocca, ma se ha diverse proprietà benefiche tra cui depurativa, digestiva, diuretica non dovrebbe essere assunta in grandi quantità e per lunghi periodi, perché può portare a un aumento della pressione sanguigna: un piccolo piacere da sconsigliare agli ipertesi.

Malva I fiori di malva vengono raccolti in primavera e contengono delle mucillagini che hanno un notevole effetto lenitivo e soprattutto antinfiammatorio; infatti la parola malva deriva dal verbo latino mollire, che significa ammorbidire, sciogliere. Durante la stagione più fredda dell’anno, in cui l’organismo è soggetto ad attacchi da parte dei virus del raffreddore e dell’influenza, una bella cura naturale a base di malva è quello che ci vuole; in particolare assumerla aiuta contro la tosse grassa, laringiti e faringiti ma è utile anche per la cura del colon irritabile.

Torna in cima